Coronavirus, domani a Napoli manifestazione di protesta delle guide turistiche

Coronavirus, domani a Napoli manifestazione di protesta delle guide turistiche

“Non abbiamo nemmeno beneficiato dei ristori che sono stati stabiliti e assegnati dal Governo”, spiega Giovanni Tramparulo esponente della Salpi-Fenalt (Federazione nazionale lavoratori turismo e terziario)


NAPOLI – Sit-in delle guide turistiche domani a Napoli alle ore 10 davanti al Mann. La manifestazione, che contemporaneamente si svolgerà in diverse città d’Italia, punta ad accendere i riflettori su una delle categorie più colpite dall’epidemia da covid e dalle conseguenti restrizioni.

“Le guide e gli accompagnatori turistici – spiega Giovanni Tramparulo esponente della Salpi-Fenalt (Federazione nazionale lavoratori turismo e terziario) – in moli casi non hanno nemmeno beneficiato dei ristori che sono stati stabiliti e assegnati dal Governo in virtù dei codici Ateco dimenticando che queste figure spesso non sono associate agli Ateco perché in regimi diversi”.

Il sindacato chiede pertanto che i ristori siano assegnati “come avvenuto in Francia e in Germania in percentuale in base al fatturato dell’anno precedente così come accaduto per altri settori del turismo come gli albergatori e gli operatori turistici”. Uno stop quello a cui sono costrette le guide turistiche legato sia alla chiusura dei musei e dei siti di interesse culturale ed anche al divieto di spostamento per motivi turistici.

IMMAGINE DI REPERTORIO