Coronavirus, il vaccino Pfizer efficace contro variante inglese e sudafricana: lo studio

Coronavirus, il vaccino Pfizer efficace contro variante inglese e sudafricana: lo studio

Le varianti presentano una mutazione alla proteina di rivestimento del virus che causa la maggiore contagiosità


DAL MONDO – Coronavirus, il vaccino Pfizer efficace contro variante inglese e sudafricana: lo studio.

Nella giornata di ieri sul sito scientifico BioRxiv è stato pubblicato uno studio preliminare nel quale viene annunciato che il vaccino sviluppato da Pfizer e BioNTech è efficace anche contro le varianti del Coronavirus scoperte in Sudafrica e nel Regno Unito.

Le due varianti presentano la mutazione denominata N501Y, che produce una lieve alterazione della proteina che riveste il virus, contribuendo così alla sua maggiore contagiosità.

Lo studio effettuato dai ricercatori della University of Texas Medical Branch di Galveston si è basato su degli esperimenti efettuati in laboratorio su campioni di sangue di circa 20 persone vaccinate. Dai test è emerso che gli anticorpi sviluppati dai 20 campioni sono riusciti a respingere il virus nonostante la presenza della mutazione.

Ovviamente tali risultati fanno ben sperare, ma si dovranno eseguire ulteriori test per confermare a pieno quanto espresso dai ricercatori. Per tale motivo in questi giorni lo studio resta in attesa di validazione.