Coronavirus in Italia: oltre 15.200 nuovi casi, ancora 467 morti

Coronavirus in Italia: oltre 15.200 nuovi casi, ancora 467 morti

I dati sono diffusi, come ogni giorno, dal Ministero della Salute


NAZIONALE – Sono 15.204 i nuovi positivi al coronavirus alle 17 di mercoledì 27 gennaio e portano il totale, dall’inizio della pandemia, a quota 2.488.513 (+0,61% giorno su giorno). I morti, nelle ultime 24 ore, sono stati 467 così da totalizzare le 86.889 unità da febbraio a questa parte (+0,54%). Gli attualmente positivi conteggiati in Italia sono 477.969 (-0,92%) e di questi 21.161 ricoverati con sintomi (194 in meno nelle 24 ore, -0,9%) e 2.352 in terapia intensiva (20 in meno, -0,84%). Le persone sottoposte a isolamento domiciliare sono 454.456 (-0,92%). Dimessi e guariti, giorno su giorno, sono 19.172. Questo il quadro che emerge a seguito del bollettino quotidiano del ministero della Sanità, elaborato sulla base di 293.770 tamponi effettuati contro i 257.034 di martedì 26 gennaio. Il tasso di positività sale al 5,17% (ieri era del 4,1%, quindi in aumento di oltre l’1%).

RT PER REGIONE

In Veneto tornano a salire i casi: +2.385

Tornano a salire repentinamente i contagi in Veneto: + 2.385 nelle ultime 24 ore (contro i +746 di ieri), ma il dato risente del nuovo sistema di calcolo che da martedì sera ha incluso anche tutti i soggetti positivi al solo test rapido, senza necessità di conferma al molecolare. Il dato odierno di 2.385 sconta così gli oltre 1.200 positivi già inseriti nel bollettino di martedì sera. Il numero totale di infetti da inizio epidemia si aggiorna a 309.337. Ancora alto il dato dei decessi, 62, che porta le vittime complessive da inizio dell’epidemia a 8.757. Scende la pressione sugli ospedali: nei normali reparti medici sono 2.185 (-45) i posti letto occupati da malati Covid, nelle terapie intensive si trovano 290 persone (-7). Ancora in calo il report dei soggetti attualmente positivi, 41.345 (-442).

Puglia, i contagi sono 1.233

Ci sono stati 30 decessi e 1.233 nuovi casi di positivi al Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Puglia, su 11.802 test, con un tasso di positività del 10,4% in rialzo rispetto all’8,4% di martedì. Dei nuovi casi 459 sono in provincia di Bari, 203 in provincia di Taranto, 194 in provincia di Foggia, 144 in provincia di Lecce, 124 nella provincia Bat, 108 in provincia di Brindisi, due residenti fuori regione. Un caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Undici delle vittime vivevano nel barese, otto in provincia di Foggia, quattro in provincia di Taranto, tre in provincia Bat, due in provincia di Brindisi e due in provincia di Lecce. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.276.613 test, 62.204 sono i pazienti guariti, 53.443 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 118.739.

Calano i contagi in Emilia Romagna

Calo di contagi e ricoveri in Emilia Romagna per il coronavirus, mentre si registrano altri 38 morti per la sindrome Covid-19. Su più di 23.700 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (molecolari e rapidi) sono emersi 923 nuovi positivi, di cui 451 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. Quanto ai ricoveri, i pazienti in terapia intensiva sono 210 (-10 rispetto a martedì), 2.281 quelli negli altri reparti Covid (-12). Nei contagi la provincia di Reggio Emilia oggi ha il primato con 132 nuovi casi, seguita da Ravenna (116) e Bologna (104).

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Marche, 466 contagi in 24 ore

Nelle ultime 24ore sono 466 i positivi registrati nelle Marche tra le nuove diagnosi. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione Marche: nell’ultima giornata «testati 5.452 tamponi: 3.301 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.287 nello screening con percorso Antigenico) e 2.151 nel percorso guariti (rapporto positivi/testati pari al 14,1%)». Nel Percorso antigenico «riscontrati 39 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è al 3%. Dei casi rilevati da tampone molecolare 177 sono in provincia di Ancona, 98 in quella di Pesaro Urbino, 79 in provincia di Macerata, 54 nel Fermano, 42 in provincia di Ascoli Piceno e 16 fuori regione».
27 gennaio 2021

Umbria, 415 nuovi casi
Registra 450 guariti nell’ultimo giorno, l’aggiornamento odierno dei dati della pandemia sul sito della Regione Umbria. Questo a fronte di 415 nuovi casi e cinque morti, con 5.129 attualmente positivi, 40 in meno di martedì. Nell’ultimo giorno sono stati eseguiti 4.530 tamponi molecolari e 3.494 test antigenici, con un tasso di positività del 5.17 per cento. Invariati nell’ultimo giorno i ricoverati in ospedale (384) dei quali 50 in terapia intensiva.

RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE

Abruzzo, 344 nuovi casi
Sono 344 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall’analisi di 4.504 tamponi: è risultato positivo il 7,64% dei campioni, percentuale in lieve crescita rispetto agli ultimi giorni. Il dato scende al 5,4% se si considerano anche i test antigenici (+1.848). Si registrano sei decessi recenti che fanno salire il bilancio delle vittime a 1.411. Tornano a salire gli attualmente positivi, ma si riducono i ricoveri che passano dai 457 di martedì agli attuali 442. Solo a Pescara i nuovi casi sono 52. Salgono a oltre 80 se si considera l’intera area metropolitana e, cioè, anche Montesilvano e Spoltore. A livello provinciale l’incremento più consistente si registra proprio nel Pescarese (+119), seguito a ruota dal Chietino (+116). Poi ci sono il Teramano (+59) e l’Aquilano (+28). I nuovi positivi hanno età compresa tra 6 mesi e 91 anni. Quelli con meno di 19 anni sono 79: 17 in provincia dell’Aquila, 19 in provincia di Pescara, 28 in provincia di Chieti e 15 in provincia di Teramo.

Basilicata, 76 positivi
In Basilicata – zona gialla dallo scorso 11 gennaio – sono stati analizzati 781 tamponi molecolari: 76 sono risultati positivi al coronavirus ma di questi solo 73 appartengono a persone residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi, con il totale delle vittime lucane fermo quindi a 309. Scende da 85 a 83 il numero delle persone ricoverate negli ospedali, delle quali solo due in terapia intensiva, al San Carlo di Potenza. Con 83 guariti (in totale 5.614) i lucani attualmente positivi sono 6.733 (6.650 in isolamento domiciliare). Dall’inizio dell’epidemia in Basilicata sono stati analizzati 206.752 tamponi molecolari, 191.443 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 128.038 persone.

Dove eravamo rimasti
Erano 10.593 i nuovi positivi di martedì 26 gennaio (+0,43% giorno su giorno). I morti, nelle ultime 24 ore, erano 541 (+0,63%). Gli attualmente positivi conteggiati in Italia risultavano 482.417 (-1,87%) e di questi 21.355 ricoverati con sintomi (69 in meno, -0,32%) e 2.372 in terapia intensiva (49 in meno, -2,02%). Le persone sottoposte a isolamento domiciliare erano 458.690 (-1,94%). Dimessi e guariti, nelle 24 ore, erano 19.256 (+1,01%). Il tasso di positività era al 4,1%, contro il 5,98% di lunedì.

FONTE ILSOLE24ORE.IT