Da Giugliano un lavoro per il rider Gianni. Il gruppo Fontanella: “Vogliamo esaudire il suo sogno”

Da Giugliano un lavoro per il rider Gianni. Il gruppo Fontanella: “Vogliamo esaudire il suo sogno”

“Vuole tornare a fare il macellaio e noi vogliamo dargli questa possibilità”


GIUGLIANO – Le vergognose e terribili immagini di ieri sera a Napoli,  a Calata Capodichino, hanno fatto il giro del web.  Protagonista del video è Gianni –  rider 50enne –  mentre viene  brutalmente  accerchiato ed aggredito da alcuni ragazzini al fine di sottrargli il motorino con cui lavora.

Quelle immagini hanno sensibilizzato tantissimi cittadini napoletani e non solo che già dopo poche ore dall’accaduto si sono mobilitati per aiutare l’uomo. Per il papà di 52 anni è scattata una vera e propria gara di solidarietà. Su una piattaforma web sono stati raccolti oltre 11 mila euro, per poter ricomprare il motorino rubato, da parte di personaggi più o meno noti, amici, parenti, conoscenti o semplici sconosciuti che con un piccolo gesto hanno dimostrato quanto il cuore dei napoletani è grande e solidale.

Le sorprese però per l’uomo, macellaio di professione ma che nella vita ha svolto varie mansioni, non sono finite qui. Una reale offerta di lavoro arriva da una nota azienda di Giugliano, la Fontanella Carni Group Spa ,e in particolare dalla famiglia Fontanella e dal titolare Natale : “Mi hanno colpito profondamente le immagini che ritraggano il signor Gianni  durante la brutale aggressione di cui è stato vittima. Mi è sembrata – dalle interviste che ha rilasciato nella giornata di oggi –  una persona buona, un uomo dignitoso, ed un grande lavoratore. Un padre disposto a sacrifici per il bene della sua famiglia. Ho saputo che di professione è macellaio e che gli piacerebbe tanto tornare a svolgere il suo mestiere. Sono disposto ad offire al signor Gianni un’occupazione in una delle varie sedi della nostra attività, quella che preferisce e più consona alle sue esigenze”.

 

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI