Debora muore a 17 anni in un incidente, la tragedia ricostruita con le telecamere

Debora muore a 17 anni in un incidente, la tragedia ricostruita con le telecamere

La ragazza ieri ha voluto lasciare l’ospedale nonostante la richiesta dei medici di restare un’altra giornata sotto osservazione


AVELLINO – Ricostruite le immagini del tragico incidente in cui ha perso la vita Debora. Nelle immagini di videosorveglianza c’è tutta la verità dell’incidente mortale avvenuto ad Avellino nella serata di martedì, gli agenti della Polizia Municipale hanno acquisito tre diversi filmati dalle telecamere posizionate tra via Due Principati e via Di Vittorio.

LE INDAGINI

Nei frame sarebbero state immortalate le terribili sequenze dell’incidente, c’è massimo riserbo sui contenuti da parte dei caschi bianchi che indagano sull’accaduto in coordinamento  della Procura della Repubblica del capoluogo. Gli uomini del comandante Michele Arvonio hanno già redatto una prima informativa da consegnare alla Procura, che in giornata dovrebbero affidare l’incarico al medico legale Lamberto Pianese per l’autopsia o per l’esame esterno sulla salma della 17enne. Ci sarebbero pochi dubbi sulle cause del decesso. Il medico legale Pianese ha già svolto un primo esame esame esterno del cadavere. La salama è ancora sotto sequestro, in attesa delle disposizioni dell’autorità giudiziari. Non appena sarà liberata potranno essere celebrati i funerali della ragazzina che si terranno nel Duomo di Milano. La sorella della 17enne , Annabella Prisco, che era alla guida della Smart, potrebbe rispondere rispendere di omicidio stradale. Nel caso sarebbe un atto dovuto  per poter procedere con le indagini. La Procura sta verificando tutti gli atti in suo possesso anche per accertare eventuali responsabilità da parte di terse persone. Gli agenti della Polizia Municipale continuano con le investigazioni alla ricerca di ulteriori elementi utili per fare piena chiarezza su quanto accaduto

LA PRIMA RICOSTRUZIONE 

Da una prima ricostruzione, pare che Debora sia stata scaraventata fuori dall’abitacolo della Smart dopo che l’auto si è ribaltata La citycar procedeva in direzione Bellizzi Irpino, nel tratto in salita. Forse in fase di sorpasso la 26enne avrebbe perso il controllo della vettura e avrebbe urtato una Fiat 600 condotta da un anziano (sconvolto ed estraneo all’accaduto) che procedeva nello stesso verso di marcia. La Smart avrebbe toccato la Fiat prima di capovolgersi. La 17enne sarebbe stata espulsa fuori dall’abitacolo dalla parte del tetto in vetro della vettura, andato in frantumi.

LE CONDIZIONI DI ANNABELLA

Il personale sanitario del 118, sotto gli occhi di Annabella, ha tentato di rianimarla ma ogni tentativo è risultato. Uno choc per la ragazza che è svenuta dopo aver emesso delle forti urla. Trasportata in ospedale, la ragazza ieri ha firmato il foglio delle dimissioni, nonostante la richiesta dei medici di restare un’altra giornata sotto osservazione.