Giallo a Napoli, noto medico trovato morto in una stanza d’hotel: indagini in corso

Giallo a Napoli, noto medico trovato morto in una stanza d’hotel: indagini in corso

Non si esclude nessuna ipotesi, dalla morte naturale al suicidio


NAPOLI – Il tragico episodio ha avut luogo nella giornata di ieri. In mattinata, Fabrizio Lojodice, noto chirurgo, è stato rinvenuto privo di vita in una stanza al terzo piano dell’Hotel Exe Majestic, situato a Largo Vasto a Chiaia.

La salma del medico, che lavorava presso l’ospedale Anna Rizzoli di Ischia, è stata sequestrata per cercare di fare chiarezza sulle cause che l’hanno condotto alla morte.

Gli agenti sono a lavoro per cercare di dare luce ai misteri che si celano dietro a quello che sembra un vero e proprio giallo. Non è chiaro, infatti, il motivo per cui Lojodice si trovava in un albergo se abitava nello stesso quartiere con la moglie e i figli.

La coniuge del chirurgo, però, ascoltata dagli inquirenti, avrebbe affermato che il marito si era recato in hotel poiché non si sentiva bene e non voleva disturbare i figli. Al momento le indagini sono in corso e non si esclude nessuna ipotesi. Si attendono eventuali aggiornamenti.