Giancarlo, padre di famiglia, trovato morto a 43 anni: probabile gesto estremo

Giancarlo, padre di famiglia, trovato morto a 43 anni: probabile gesto estremo

Il cordoglio del Sindaco: “Non esistono parole per commentare questa tragedia. Esprimo massima vicinanza alla famiglia”


DURAZZANO (BN) – Tragedia in provincia di Benevento. Un 43enne è stato trovato morto in casa. Al momento, sulle cause del decesso, nessuna ipotesi viene esclusa. Le dinamiche del ritrovamento del corpo fanno pensare ad un gesto estremo alla base della morte di Giancarlo Abbatiello, trovato senza vita all’interno di alcuni locali lungo il centrale Viale Europa di Durazzano. Sul posto sono al lavoro i carabinieri della Compagnia di Montesarchio. All’arrivo dei soccorsi per l’uomo, purtroppo, non c’era già niente da fare.

A scoprire il corpo è stato il fratello, che lo ha trovato impiccato al piano terra, dove custodiva il materiale da lavoro.

Inutili i soccorsi del 118. Sul posto sono arrivati i vigili urbani e i carabinieri di Sant’Agata dei Goti che procedono.

Giancarlo Abbatiello, imbianchino e appassionato di musica, era separato dalla moglie e lascia 2 figli piccoli. Negli ultimi tempi, secondo alcune fonti locali, era un po’ depresso.

Grande tristezza a Durazzano, lo conoscevano tutti, era un bravissimo ragazzo, lascia un grande vuoto.

Il cordoglio del sindaco di Durazzano, Sandro Crisci:

“Siamo addolorati della triste notizia che abbiamo appreso nel primo pomeriggio. Non esistono parole per commentare questa tragedia. Esprimo massima vicinanza alla famiglia Abbatiello unitamente al cordoglio dell’intera Amministrazione Comunale”.