Giugliano, comunità in festa: don Maurizio finalmente lascia l’ospedale. “Il peggio è passato”

Giugliano, comunità in festa: don Maurizio finalmente lascia l’ospedale. “Il peggio è passato”

Il parroco era stato ricoverato lo scorso 15 dicembre per alcune complicanze sorte dopo aver contratto il Covid


GIUGLIANO – Risaliva allo scorso 15 dicembre una notizia che aveva lasciato sgomenta tutta la comunità di Giugliano e Lago Patria: padre Maurizio, figura religiosa molto nota in tutta la fascia costiera, aveva contratto il Covid. Le sue condizioni erano peggiorate a tal punto che si era dovuto ricorrere al ricovero ospedaliero. Il sacerdote era dunque stato intubato, e nonostante alcuni piccoli miglioramenti si era dovuto poi sottoporre ad una tracheotomia, come aveva raccontato suo nipote Vittorio sui social.

Il giorno della Vigilia di Natale poi, sempre a mezzo social, era stato annunciato il suo trasferimento fuori dal reparto di terapia intensiva, che confermava la sua, seppur lenta, persistente ripresa. Ebbene a distanza di circa un mese e mezzo don Maurizio finalmente potrà lasciare l’ospedale. “Sarà ancora sotto cura per la sua debilitazione, ma il peggio è passato!”. L’intera comunità giuglianese, dunque, augura una pronta e piena guarigione a quella che è diventato uno dei punti di riferimento dal punto di vista spirituale più conosciuti in città.