Italia, weekend in zona arancione: ecco cosa si può e non si può fare

Italia, weekend in zona arancione: ecco cosa si può e non si può fare

Vietati gli spostamenti fra regioni, centri commerciali chiusi


NAZIONALE – Da oggi scatta la zona arancione per tutta l’Italia. La Campania lo sarà per tutto il weekend, mentre da lunedì insieme ad altre regioni passerà in zona gialla. Resteranno in arancione solo 5 regioni: Veneto, Calabria, Emilia Romagna, Lombardia e Sicilia. Di seguito tutte le regole da rispettare durante questo fine settimana.

SPOSTAMENTI

Per quanto riguarda gli spostamenti, resta il coprifuoco dalle 22 alle 5. Nelle ore permesse, si potrà spostarsi da un Comune all’altro motivando il transito mediante autocertificazione. In questo caso gli spostamenti sono consentiti per: motivi di lavoro, urgenza o necessità. Non è possibile spostarsi in un altro comune per far visita ad amici e parenti. E’ possibile, invece, spostarsi liberamente, fra le 5 e le 22, all’interno del proprio comune per andare a trovare parenti non autosufficienti, ma una sola volta al giorno e nel limite massimo di due persone, esclusi eventuali figli d età minore di 14 anni o disabili. E’ sempre consentito il rientro presso la propria residenza, domicilio o abitazione.

ATTIVITA’ COMMERCIALI

I ristoranti e le altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto, consentita dalle 5 alle 22, e per la consegna a domicilio, consentita senza limiti di orario, ma che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. Restano chiusi, in questo weekend, gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.