Napoli, furbetti del vaccino. Trovati 41 infiltrati alla Mostra d’Oltremare: cacciati dalla fila

Napoli, furbetti del vaccino. Trovati 41 infiltrati alla Mostra d’Oltremare: cacciati dalla fila

C’è chi ha mandato mogli, fidanzate e figli, indicandoli come collaboratori dell’ambulatorio


NAPOLI – Furbetti del vaccino in azione a Napoli. Ben 41 persone che non avevano diritto a vaccinarsi in questi giorni, erano comunque in fila alla Mostra d’Oltremare. Purtroppo per loro però, sono stati smascherati e cacciati via. Tra loro un noto avvocato che è stato mandato via direttamente da Ciro Verdoliva:

«Mi ha dato tre risposte fasulle, prima che gli dicessi che l’avevo riconosciuto. Poi, hanno visto tutti come l’ho cacciato: così qualcuno si rende conto che non deve venire a farmi fesso», dice il direttore generale della Asl, manifestando un certo fastidio per l’accaduto.

Fermati, secondo quanto riporta Il Mattino, anche informatori medico-scientifici, personale non strutturato nelle case di cura convenzionate e cliniche private, medici in pensione, specialisti in buona fede. Ai collaboratori degli studi dei medici di famiglia è stata chiesta la busta paga. «C’è chi ha mandato mogli, fidanzate e figli, indicandoli come collaboratori dell’ambulatorio: ma, senza contratto, non li abbiamo fatti passare», spiega Fulvio Pavone, responsabile dei servizi informatici. «Ci hanno provato e hanno insistito. Strappato il foglio, li abbiamo fatti accompagnare alla porta», aggiunge Verdoliva.