Napoli, ragazzina accoltellata alla gola: convalidato il fermo al fidanzato 17enne

Napoli, ragazzina accoltellata alla gola: convalidato il fermo al fidanzato 17enne

La giovane si era subito recata dai carabinieri che in poco tempo avevano rintracciato il colpevole


NAPOLI – Risaliva a 2 giorni fa la notizia dell’arresto per tentato omicidio ai danni di un 17enne del quartiere San Lorenzo. I fatti si erano verificati a Piazza del Plebiscito, verso le 12:30: il giovane aveva atteso l’ex ragazza coetanea nel percorso che la portava a casa nei quartieri spagnoli. Le era così andato incontro fermandola, e dato che non accettava la fine della loro relazione, fingendo di abbracciarla l’aveva colpita con un coltello all’altezza del collo, fuggendo. Fortunatamente la 17enne aveva richiesto aiuto ai carabinieri fermi poco distanti dal luogo, che le avevano subito prestato soccorso.

Ebbene questa mattina il Tribunale dei Minori di Napoli ha convalidato il fermo per il fidanzato della vittima, che ora dovrà rimanere al carcere minorile di Nisida. “La violenza contro le donne è un’emergenza attuale e s’impernia sul legame “malato” tra il violento e la vittima, specie quando quest’ultima non trova la forza di reagire ed uscire da un’impasse”, sono state queste le parole con cui il Generale Canio Giuseppe La Gala, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Napoli, ha deciso di commentare la vicenda.