Operato al Pascale con un robot: guarisce dal cancro e recupera vita sessuale

Operato al Pascale con un robot: guarisce dal cancro e recupera vita sessuale

Nella letteratura scientifica internazionale non si registrano casi simili


NAPOLI – Grande successo raggiunto all’Istituto Nazionale Tumori Pascale, paziente guarito dal cancro. All’istituto è stato eseguito il primo intervento al mondo di asportazione robotica di vescica e prostata, con ricostruzione del condotto urinario e impianto di protesi peniena.

L’intervento è stato eseguito su un uomo di 53 anni, a seguito del quale è guarito dal cancro e ha recuperato da subito una vita sessuale altrimenti compromessa. Nella letteratura scientifica internazionale non si registrano casi simili. L’intervento è durato cinque ore durante le quali al paziente, affetto da un grave tumore, sono state asportate vescica e prostata, ricostruita, usando un segmento del suo intestino, una derivazione urinaria, e contestualmente gli è stata impiantata una protesi idraulica tri-compenente del pene. L’eccezionale intervento effettuato dai nostri chirurghi –ha dichiarato il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi – è la dimostrazione di quanto il nostro Istituto metta al centro il paziente.”