Procida Capitale italiana della Cultura 2022, Guarino: “E’ la vittoria delle nostre coste”

Procida Capitale italiana della Cultura 2022, Guarino: “E’ la vittoria delle nostre coste”

“Può essere una grande occasione per l’intero litorale, mettendo in rete tutti i siti d’interesse a partire dai nostri scavi archeologici e dalla bellezza naturalistica del Lago Patria”


GIUGLIANO/PROCIDA – L’isola di Procida sarà capitale italiana della cultura nel 2022. Lugi Guarino, consigliere comunale di Giugliano, in merito al prestigioso riconoscimento all’isola del golfo di Napoli, si è  espresso così:

“Procida capitale della cultura è la vittoria delle aree costiere della Campania ed in particolare della nostra area flegrea. Una splendida notizia per il nostro litorale.

I fari accesi da Liternum per sostenere la candidatura dell’isola hanno disegnato un ‘ponte’ che va sicuramente rafforzato. Adesso, come ha sottolineato il ministro Franceschini, va ‘messo in moto quel meccanismo virtuoso e attrattivo’ che deve portare un indotto importante. La cultura come ‘detonatore del rilancio’, riprendendo le parole del sindaco Dino Ambrosino a cui vanno i miei complimenti.

Il grande flusso di visitatori che sbarcheranno su Procida può essere una grande occasione per l’intero litorale, mettendo in rete tutti i siti d’interesse a partire dai nostri scavi archeologici e dalla bellezza naturalistica del Lago Patria.

Non c’è tempo da perdere. Sblocchiamo subito i progetti necessari per la svolta turistica che merita il nostro amato territorio e che aspettiamo da troppi anni.

La fase post Covid può essere quella vera rinascita. Ci saranno ingenti risorse ma dobbiamo lavorare con rigore, passione e serietà”.

LEGGI ANCHE:

Procida è capitale italiana della cultura 2022