Rider rapinato a Napoli, la macelleria Bifulco: “Gianni, vuoi lavorare con noi?”

Rider rapinato a Napoli, la macelleria Bifulco: “Gianni, vuoi lavorare con noi?”

Una grande opportunità per il rider aggredito la scorsa notte


OTTAVIANO – Una proposta di lavoro per il rider napoletano Gianni, aggredito la scorsa notte da un gruppo di ragazzini e derubato del suo motorino, arriva dalla nota macelleria Bifulco di Ottaviano. A renderlo noto il sindaco ed il titolare del famoso marchio.

“Quello di Bifulco è un marchio rinomato, noto per la professionalità e la serietà”, ha spiegato il sindaco Capasso, “e sono disponibili a dare un lavoro a Gianni, il rider vittima della rapina, che ha espresso il desiderio di tornare a fare il macellaio. Ci troviamo di fronte”, ha aggiunto ancora Capasso, “ad un atto di grande generosità e sensibilità, che da sindaco mi rende orgoglioso. Appena ho telefonato a Luciano ho trovato subito porte aperte”. Disponibilità ribadita anche dallo stesso Bifulco: “Siamo pronti ad assumere Gianni e anche altri: cerchiamo professionisti del settore della macelleria e della gastronomia. Saremmo contenti di poter esaudire il suo desiderio, di dargli un’opportunità di lavoro dopo il brutto periodo che ha trascorso”.