Scooter rubato a Napoli in 6 contro uno, De Magistris: “Pagina indegna e criminale”

Scooter rubato a Napoli in 6 contro uno, De Magistris: “Pagina indegna e criminale”

“Solidarietà della città di Napoli al lavoratore aggredito e vicinanza a tutti quelli che non si fermano nonostante, non di rado, lavorino in condizioni davvero inaccettabili”


NAPOLI – “L’aggressione al rider avvenuta a Napoli è una pagina indegna e criminale in un momento così terribile. Evidenzia la precarietà di un lavoro non di rado espletato senza adeguate garanzie; la violenza di una banda di criminali che agisce indisturbata senza che nessuno intervenga; la desertificazione dei territori dovuta ad una pandemia che sta piegando le nostre città”. Queste le parole del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in merito alla vicenda del furto dello scooter avvenuto ieri a Napoli ad opera di sei malviventi ai danni di un rider.

“Mi auguro che i responsabili di questa brutale aggressione siano presto assicurati alla giustizia (cosa avvenuta nelle ultime ore, ndr) e che la vittima possa ritornare a lavorare con un nuovo motociclo e con maggiore serenità – ha aggiunto – Solidarietà della città di Napoli al lavoratore aggredito e vicinanza a tutti quelli che non si fermano nonostante, non di rado, lavorino in condizioni davvero inaccettabili”.

I responsabili dell’accaduto sono già stati arrestati ed anche lo scooter è stato ritrovato.

LEGGI ANCHE:

Napoli, rider picchiato e rapinato dello scooter: arrestati 6 banditi