Si oppone all’ordine di allontanamento e afferra bimba per il collo: arrestato

Si oppone all’ordine di allontanamento e afferra bimba per il collo: arrestato

I fatti sono accaduti negli uffici dei servizi sociali


TRIESTE – Papà tenta di soffocare la figlia di 17 mesi dopo un ordine di allontanamento dal nucleo familiare. Si è sfiorata una vera tragedia a Trieste, dove un uomo, per opporsi al provvedimento ha prima spaccato schermi in plexiglass e suppellettili dell’ufficio per poi afferrare per il collo la figlia di 17 mesi minacciando di strangolarla se non gli fosse stato consegnato anche il figlio maggiore e permesso di allontanarsi coi bambini.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del Nucleo Antiviolenza della Polizia Locale, che hanno prima allontanato la madre e le assistenti sociali per poi intavolare una trattativa col padre al fine di fargli lasciare la piccola, per tutta risposta l’uomo ha iniziato a stringere il collo della bambina, costringendo gli agenti ad intervenire con la forza per strappargli di mano la figlia – risultata non avere serie conseguenze dopo una veloce visita – ed ammanettarlo per condurlo quindi al carcere del Coroneo.