Trema ancora la terra a Pozzuoli: nuovo sciame sismico registrato nei Campi Flegrei

Trema ancora la terra a Pozzuoli: nuovo sciame sismico registrato nei Campi Flegrei

Questa mattina si sono sviluppati una decina di terremoti di bassa energia


POZZUOLI – Trema ancora la terra dei Campi Flegrei: è stato infatti registrato un nuovo sciame sismico, legato al fenomeno di bradisismo in atto, dai sensori dell’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv a Pozzuoli, a partire dalle ore 11:22 di stamattina. Si sono sviluppati una decina di terremoti di bassa energia, avvertiti come dei veri e propri boati dalla popolazione.

Sei eventi sono stati localizzati, dalla sala operativa dell’Osservatorio Vesuviano, nell’area intorno al Rione Terra di Pozzuoli mentre un solo evento è stato localizzato a nord del cratere di Cigliano. Due scosse, in particolare, hanno raggiunto la magnitudo 1 della scala Richter: una prima alle 11.26 (1.0) e una seconda alle 12.29 (1.2).

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, ha già ribadito ai cittadini “il divieto di avvicinarsi all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura”. “Ricordiamo alla popolazione – ha aggiunto – che dal 2012 il Dipartimento Nazionale di Protezione ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde (base) a gialla (attenzione). L’innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione”.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK