“Un faro per la cultura”, Giugliano aderisce all’iniziativa: un fascio di luce su Procida dagli scavi di Liternum

“Un faro per la cultura”, Giugliano aderisce all’iniziativa: un fascio di luce su Procida dagli scavi di Liternum

L’obiettivo è manifestare l’appoggio al percorso dell’isola campana, tra le dieci finaliste come Capitale italiana della cultura nel 2022


GIUGLIANO – Il Comune di Giugliano partecipa alla challenge del Comune di Lacco Ameno (Ischia) “Un faro per la cultura” su invito del Comune di Bacoli per sostenere la candidatura dell’isola capitale della Cultura 2022.

“Giugliano illuminerà Procida da un faro posizionato dalla sponda di Lago Patria, nei pressi degli scavi archeologici di Liternum – dice il sindaco Nicola Pirozzi- Dal nostro litorale partirà il fascio di luce con cui l’Amministrazione comunale di Giugliano manifesta il sostegno dell’intera comunità al progetto di Procida”.

Mancano pochi giorni al responso e il Comune di Giugliano aderisce a un’iniziativa spettacolare e simbolica – dal titolo “Un faro per la cultura” e in programma mercoledì 6 e giovedì 7 gennaio – lanciata, in coordinamento con il comitato promotore della candidatura, dal Comune di Lacco Ameno, sull’isola d’Ischia, e raccolta – attraverso una sorta di “challenge” sui social – dal Comune di Bacoli e dal Comune di Giugliano in Campania.

L’obiettivo è manifestare l’appoggio al percorso di Procida, unica isola tra le dieci finaliste come Capitale italiana della cultura nel 2022, tra le quali a metà gennaio la commissione nominata dal Mibact indicherà il nome della località prescelta.