Vaccino, somministrate più dosi di quelle disponibili: lo strano caso della Campania

Vaccino, somministrate più dosi di quelle disponibili: lo strano caso della Campania

Iniettate 68.138 dosi rispetto alle 67.020 ricevute


CAMPANIA – Primo posto per dosi di vaccino somministrate per la Regione di Vincenzo De Luca. In Campania infatti, sarebbero state somministrate ben 68.138 dosi di vaccino anti-Covid Pfizer. Un numero importante che fa raggiungere il 101,7% di dosi iniettate. Qualcosa non torna però. Da quanto si apprende dalla tabella del Ministero che riporta le somministrazioni effettuate in tutta Italia, la regione Campania ha somministrato ben 68.138 dosi di vaccino rispetto alle 67.020 ricevute.

Un vero e proprio mistero ma la spiegazione a tutto ciò ci viene data dalla medicina. Escludendo infatti un errore numerico, il motivo principale potrebbe essere il seguente: in ogni fiala di vaccino escono ben 5 dosi, poi portate a 6 con l’utilizzo di aghi più piccoli e siringhe adatte. Dato questo motivo, forse si riuscirebbe a spiegare il boom di dosi somministrate nella regione di Vincenzo De Luca. Però c’è ancora qualcosa che non torna, i numeri sono ancora troppo alti.

Due sono le possibilità, o c’è un errore di calcolo o c’è qualcuno che ha messo insieme le giacenze di varie fiale di vaccino e le abbia somministrate nonostante questa pratica sia vietata.

“Per estrarre sei dosi da una singola fiala, è necessario utilizzare siringhe e/o aghi a basso volume morto – spiega l’Ema in una nota -. La combinazione di ago e siringa a basso volume deve avere un volume morto non superiore a 35 microlitri. Se si utilizzano siringhe e aghi standard, potrebbe non esserci abbastanza vaccino per estrarre una sesta dose da una fiala”.

Se, infine, la quantità di vaccino rimanente nel flaconcino dopo la quinta dose non è in grado di fornire una dose completa (0,3 ml), “l’operatore sanitario deve eliminarla”.

E’ probabile che qualche operatore sanitario non abbia eliminato la giacenza all’interno della fiala e, aggiungendola a qualche altra giacenza, abbia ottenuto una ulteriore dose di vaccino da somministrare.

Il comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Ema ha raccomandato di aggiornare le informazioni sul prodotto Comirnaty, ossia il vaccino di Pfizer-BioNTtech contro il Covid, per chiarire che ogni flaconcino contiene 6 dosi del vaccino così come deciso anche da Aifa.