Vergogna a Poggioreale, dirigente penitenziaria ferita alla testa da un detenuto

Vergogna a Poggioreale, dirigente penitenziaria ferita alla testa da un detenuto

La donna è stata prontamente trasportata all’ospedale, dove è stata poi medicata


NAPOLI – Il Comandante del reparto di Polizia Penitenziaria del carcere di Poggioreale, a Napoli, è stato ferito stamattina da un detenuto, che rifiutava di essere trasferito in un altro istituto. Lo ha reso noto il Sappe, sindacato degli agenti di Polizia penitenziaria. Il detenuto – che avrebbe addotto futili motivi per il rifiuto del trasferimento, ed ha opposto resistenza – ha lanciato contro la dirigente facente funzioni della Penitenziaria uno zoccolo, colpendola alla testa. Il Comandante è stato medicato in Ospedale.

Il Sappe ha espresso solidarietà al Comandante e chiede di “stroncare la spirale di violenza che caratterizza le carceri campane”. Il segretario generale del sindacato, Donato Capece, critica “la mancata assunzione di provvedimenti da parte del Ministero della Giustizia a tutela dei poliziotti penitenziari “sempre più spesso aggrediti e minacciati con calci e pugni da detenuti e, senza alcuna tutela reale della propria incolumità fisica personale.