Altro “Covid Party” sul Litorale Domitio: 200 giovani ammassati e senza mascherine

Altro “Covid Party” sul Litorale Domitio: 200 giovani ammassati e senza mascherine

A documentare la festa abusiva, Luca Abete, inviato del tg satirico “Striscia la Notizia”


CASERTANO – L’inviato del tg satirico “Striscia la Notizia”, Luca Abete, ha scovato nuovi Covid party organizzati in un locale di Castel Volturno, nel casertano, con la scusa delle aperture per il pranzo.

Nel servizio andato in onda nel corso della puntata di ieri, Abete ha documentato una nuova festa abusiva che ha visto la partecipazioni di circa 200 giovani  ammassati l’uno sull’altro senza mascherine. Nelle immagini mandate in onda dal tg d satirico di Canale 5, si vedono tantissimi ragazzi ballare, bere e divertirsi insieme senza il rispetto di nessuno delle norme imposte dal Governo per cercare di arginare la problematica Coronavirus.

Nel servizio dell’inviato di Striscia, inoltre, si può sentire il dj richiamare tutti quei giovani che presi dall’euforia riprendevano la serata: “Non fate video, altrimenti saremo costretti a fermare la musica”, consapevole quindi dell’illegalità del party.

Luca Abete ha richiesto l’intervento del comandante della Polizia Municipale, Domenico De Simone, il quale ha affermato che se la situazione dovesse continuare il proprietario del locale sarò denunciato mentre la struttura sarà sottoposta a sequestro penale.

Già qualche settimana fa, Abete aveva documentato una festa in una struttura ricettiva del litorale domizio e proprio grazie al suo intervento la polizia aveva posto sotto sigilli la struttura e multato con una sanzione di 5000 euro il titolare.

CLICCA QUI PER VEDERE IL SERVIZIO COMPLETO