Campania, ecco l’elenco di tutti i negozi chiusi e aperti in zona arancione

Campania, ecco l’elenco di tutti i negozi chiusi e aperti in zona arancione

Le attività commerciali che continueranno a svolgere le loro funzioni categoria per categoria


CAMPANIA – Con la decisione di ieri del ministro Speranza di far passare, in base ai dati emersi dall’ultimo bollettino, la Campania in zona arancione, diverse sono le abitudini che dovranno cambiare rispetto a quelle che erano le attività consentite in zona gialla. Primo tra tutti c’è il divieto di spostamento tra comuni. Ma vediamo nel dettaglio quali sono le modifiche che subiranno le varie categorie di esercizi commerciali a partire da domani, domenica 21 febbraio:

Supermercati e negozi di alimentari al dettaglio

In zona arancione, come anche in zona rossa o gialla, sono sempre e comunque aperti i supermercati e i negozi di alimentari al dettaglio come macellerie, pescherie o forni per pane e pizza, fermo restando il divieto di consumare all’interno di essi. Aperti anche gelaterie, bar, pizzerie al taglio e pasticcerie dove è possibile esclusivamente la consegna a domicilio senza limitazioni orarie e l’asporto fino alle 22.00 di alimenti e fino alle 18.00 di bevande.

Farmacie, parafarmacie e ottico

Aperti regolarmente i negozi di occhiali, le farmacie e le parafarmacie; questa tipologia di negozi fa parte di quelli che rimangono aperti anche se presenti all’interno di centri commerciali di sabato e domenica.

Tabacchi

I tabacchi sono aperti in zona arancione così come in quella rossa, anche nel weekend all’interno di centri e gallerie commerciali.

Edicole, librerie e cartolerie

Edicole, cartolerie e librerie sono aperte dato che gli articoli da loro venduti sono ritenuti a tutti gli effetti “beni essenziali”, ma restano attivi solo appunto per la vendita di determinate categorie di prodotti, come biglietti dei mezzi pubblici, libri e materiali necessari alla studio e/o al lavoro.

Centri commerciali

In zona arancione i negozi all’interno dei centri commerciali sono aperti dal lunedì al venerdì, mentre chiudono di sabato, domenica e nei festivi. Nei giorni di chiusura è comunque assicurata l’apertura di supermercati, farmacie, parafarmacie e tabacchi al loro interno.

Negozi di abbigliamento e di giocattoli

Aperti in zona arancione i negozi di abbigliamento e calzature per adulti e bambini, le pelletterie, i negozi di intimo, di articoli sportivi e giocattoli.

Articoli per la casa, ferramenta e fiorai

Anche in zona arancione restano aperti tutti i negozi che vendono articoli per la casa, elettrodomestici, ferramente, fiorai e articoli per il giardinaggio e prodotti per l’agricoltura.

Informatica

Sono in funzione i negozi di informatica, specializzati e non, di vendita al dettaglio o riparazione di telefonia, computer, elettrodomestici, attrezzature per le telecomunicazioni ed elettronica di consumo audio e video.

Profumeria e igiene personale

Le profumerie, i negozi di cosmetici e le erboristerie sono regolarmente aperti in zona arancione. Restano aperti i negozi di articoli igienico-sanitari per la casa e per la persona.

Parrucchieri, barbieri ed estetiste

In zona arancione, come in quella rossa, restano aperti i saloni di barbieri e parrucchieri. Anche centri estetici ed estetiste sono in funzione, mentre chiudono in zona rossa.

Lavanderie e tintorie

In zona arancione sono aperte tutte le tipologie di lavanderie, tessili, di pellicce e industriali. In funzione anche le tintorie.

Pompe funebri

Regolarmente in funzione anche i servizi di pompe funebri e altre attività connesse ad esse.