Cantante neomelodica uccisa a coltellate dal marito: Piera muore a 32 anni

Cantante neomelodica uccisa a coltellate dal marito: Piera muore a 32 anni

Il marito Salvatore ha contattato i carabinieri affermando di aver ucciso la moglie


PALERMO – Ennesimo femminicidio avvenuto in Italia, precisamente a Palermo: questa volta la vittima è una cantante neomelodica di Palermo. Si tratta di Piera Napoli, 32enne. La donna sarebbe stata uccisa a coltellate e il suo corpo è stato ritrovato in una pozza di sangue nel bagno della sua abitazione, in via Vanvitelli. Ad avvisare le forze dell’ordine di quanto accaduto è stato il marito della donna, Salvatore Baglione, 37enne. La coppia ha tre figli.

I carabinieri sono intervenuti sul posto per i rilievi del caso. Da chiarire la dinamica dei fatti: il coniuge della vittima è attualmente in caserma per essere ascoltato dai militari sulla vicenda. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato proprio il marito a chiamare i carabinieri, affermando di aver compiuto il brutale omicidio. Da comprendere quali siano i motivi che lo hanno portato a compiere il folle gesto.

Piera Napoli era una cantante neomelodica, nota in zona grazie ai video delle sue canzoni su Youtube e alla sua attività di cantante neomelodica. I carabinieri hanno sequestrato un grosso coltello da cucina trovato in casa. Salvatore aveva pubblicato alcune ore fa un post Facebook dai toni minacciosi: “Il rispetto è una bella cosa, ma non tutti ne conoscono il significato”. Piera, invece, sul proprio profilo personale aveva postato questo messaggio: “Vuoi che ti regalino dei fiori a San Valentino? Muori il 13 febbraio”.

Un altro caso di femminicidio in Sicilia, dopo quello avvenuto poco fa che ha visto la morte di Roberta Ragusa, 17enne uccisa e data alle fiamme dal fidanzato.