Choc in Campania, violenta la moglie gravemente malata: in manette 48enne

Choc in Campania, violenta la moglie gravemente malata: in manette 48enne

L’ha umiliata e aggredita per quasi 20 anni e l’ha costretta ad avere rapporti sessuali


CASERTA – E’ stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e lesioni aggravate, un uomo di 48 anni di Caserta. Il 48enne è stato ammanettato dagli agenti della Polizia di Stato della Questura di Caserta .

Le indagini sono state coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere (Procuratore Maria Antonietta Troncone), e sono partite dalla denuncia della donna, che dopo anni e anni di violenze e umiliazioni, ha deciso finalmente di rivolgersi alle istituzioni, raccontando dell’incubo vissuto dal lontano 2003.

Una scelta difficile maturata grazie alla caparbietà dei poliziotti della Questura di CASERTA intervenuti a casa della donna dopo un’aggressione da parte del marito; in quella circostanza gli agenti capirono che la storia era ben più drammatica, e così riuscirono a convincere la vittima ad aprirsi. Ad occuparsi delle indagini è stata poi la sezione fasce deboli della Squadra Mobile di Caserta, un gruppo di investigatori specializzati nell’affrontare situazione così delicate.

I poliziotti hanno così scoperto che l’uomo, dedito all’uso di alcol e stupefacenti, era solito aggredire verbalmente e fisicamente la moglie, anche davanti ai figli e alla suocera; il 48enne si disinteressava dello stato di salute della donna, privandola di tutto, e violentandola quando si rifiutava di aver rapporti sessuali.