Choc in città: avvocato ed ex presidente del consiglio comunale si toglie la vita a 32 anni

Choc in città: avvocato ed ex presidente del consiglio comunale si toglie la vita a 32 anni

Francesco si è lanciato nel vuoto dal quarto piano della sua abitazione. Lascia una figlia piccola


SICILIA –  Avvocato 32enne si lancia dal 4° piano della sua abitazione, morto sul colpo. Francesco Riolo, questo il nome della vittima, ancora non si conoscono le cause del gesto estremo.

I fatti sono avvenuti questa mattina a Canicattì, dove lavorava presso un noto studio legale. Le forze dell’ordine stanno ricostruendo quanto accaduto e stanno cercando di capire soprattutto le cause. Riolo, nel 2016, fu eletto presidente del consiglio comunale di Naro facendo parte del Partito Democratico. Ultimamente il giovane avvocato era stato nominato nel collegio degli avvocati difensori per l’inchiesta antimafia Xidy.

Il comune di Naro si stringe al dolore della famiglia, esprimendo il proprio cordoglio attraverso la pagina Facebook del Comune: “Il Sindaco, l’amministrazione Comunale di Naro, il Segretario Generale, il Consiglio Comunale e i dipendenti tutti si stringono attorno alla famiglia del giovane Avvocato Francesco Riolo, scomparso prematuramente oggi.

Francesco era stato Presidente del Consiglio Comunale e tanto prestigio ha dato a questa Istituzione.
Sempre con rispetto, cordialità, gentilezza e passione ha avuto modo di farsi apprezzare per le sue capacità politiche e per la sua caparbietà. Naro piange un giovane figlio, un ottimo professionista, un eccellente politico e un grande padre e marito.
Le bandiere del Comune rimarranno a mezz’asta con un drappo nero. L’affetto della Città di Naro arrivi fortemente alla famiglia.”