Clochard trovato morto in strada per il freddo: in banca aveva 100mila euro

Clochard trovato morto in strada per il freddo: in banca aveva 100mila euro

Aveva deciso di diventare un fantasma per la sua famiglia


ITALIA – Umberto Quintino Diaco, di 75 anni, era un clochard ed era stato trovato morto per il freddo e per altre patologie in un capanno improvvisato con teli e cartoni, nella serata di giovedì a Milano. Dalle indagini è però emersa una storia incredibile: sul suo conto aveva più di cento mila euro, 19mila di titoli azionari e una pensione, da Monaco in Germania, di 750 euro al mese.

Con sé aveva anche 1.235 euro in contanti e possedeva inoltre una casa in Calabria e due furgoni a lui intestati. Umberto insomma aveva deciso di diventare un fantasma per la sua famiglia: “Lo abbiamo cercato, non ha mai voluto farsi ritrovare”, ha raccontato la sorella.

L’unica cosa che il clochard aveva chiesto era la casella postale al Sam, il servizio di accoglienza milanese della Caritas, grazie alla quale è stata trovata traccia del denaro.