Coronavirus, De Luca: “Scuole chiuse. Dobbiamo fare il nostro dovere per i nostri figli e per gli anziani”

Coronavirus, De Luca: “Scuole chiuse. Dobbiamo fare il nostro dovere per i nostri figli e per gli anziani”

Il contagio dilaga in modo esponenziale tra gli studenti. ” “Non ci assumeremo la responsabilità di far crescere il contagio tra i giovanissimi”


CAMPANIA – Si è appena concluso il solito appuntamento del Venerdì, in diretta Facebook, del governatore Vincenzo De Luca per aggiornare i cittadini circa la situazione riguardo al contagio da Coronavirus in Campania.

“In Campania abbiamo più di 2000 mila positivi al giorno da ormai 4- 5 giorni. Da lunedì tutte le scuole saranno chiuse. Abbiamo registrato in queste ore nelle scuole di Napoli la presenza di varianti inglesi. Bisogna reprimere le varianti e completare la vaccinazione degli insegnanti”. “Non ci assumeremo la responsabilità di far crescere il contagio tra i giovanissimi. Aiutatemi in questa battaglia. Ci aspettano settimane molto difficili, dovremmo essere uomini e donne coscienziosi”

“Occorrono misure di repressione chiare, che adesso non ci sono e non ci sono state. Nei mesi scorsi avremmo dovuto avere più controlli ed un programma di vaccini mirato. Non c’è stata una distribuzione equa dei vaccini”, ha dichiarato il governatore.

Anche oggi, il numero dei contagiati dovrebbe superare quota 2000, ma nonostante ciò l’indice Rt regionale non necessiterebbe il passaggio in zona rossa. La Campania, con ogni probabilità, resterà in zona arancione almeno un altra settimana, fino al 6 marzo.