Covid, allarme assembramenti a Carnevale e S. Valentino: De Luca pensa alla stretta

Covid, allarme assembramenti a Carnevale e S. Valentino: De Luca pensa alla stretta

A preoccupare è soprattutto il weekend che vedrà la concomitanza delle due festività, ossia quello dal 12 al 14 febbraio


CAMPANIA – Ormai si avvicina sempre di più il giorno di Carnevale e di San Valentino, due tra le festività più attese dell’anno e da sempre pretesto per bambini, adulti, innamorati e non innamorati per uscire a far baldoria. Ecco che, dunque, ai piani alti dell’amministrazione campana si pensa ad un’ordinanza per contenere al massimo il rischio contagio, che mai come adesso potrebbe portare a terribili conseguenze, come il passaggio in zona rossa dell’intero territorio regionale.

I rischi sono soprattutto concentrati in 4 giorni: il primo è l’11 febbraio, giovedì grasso e primo giorno di Carnevale; il secondo è sabato 13, probabile pretesto per molti per anticipare i festeggiamenti del giorno degli innamorati, dato che capiterà di sabato sera; il terzo è quello più preoccupante, ovvero domenica 14, in cui coincideranno le due feste; mentre l’ultimo è martedì 16, l’ultimo giorno di Carnevale nonché martedì grasso.

Ebbene il presidente sta prendendo in considerazione una nuova ordinanza restrittiva, limitata al fine settimana appena preso in esame, allo scopo di arginare la possibilità che si riversi una ondata di gente in strada. La questione non è stata ancora definita in Unità di Crisi e De Luca non ne ha ancora parlato per due motivi: il primo è capire la prossima settimana come sarà la curva dei contagi, mentre il secondo è, ovviamente, capire quali misure adottare, tenendo conto del già vigente coprifuoco dalle ore 22 e della chiusura dei locali attualmente fissata alle ore 18.