Fatture, riti magici e malocchi in cambio di denaro: nei guai sedicente maga

Fatture, riti magici e malocchi in cambio di denaro: nei guai sedicente maga

La donna si faceva pagare somme esorbitanti attraverso ricariche su carte di credito prepagate, intestate a terze persone


LAZIO/CASERTA  – L’episodio ha avuto luogo a Cassino, in provincia di Frosinone. Un operaio, originario e residente a Caserta, ha denunciato una donna, che svolgeva la professione di fattucchiera, per averlo truffato.

La maga garantiva fortuna, amore in seguito a dei riti che effettuava sui suoi clienti. Ad ogni lavoro svolto chiedeva somme di denaro esorbitanti ma nonostante ciò, tantissime le persone in crisi e disperate che pagavano la donna, fidandosi delle sue parole.

A finire nel raggiro, anche un operaio di una fabbrica di Cassino ma residente a Caserta. L’uomo si era rivolto alla fattucchiera per risolvere alcuni problemi legati alla sua sfera sentimentale, ma dopo averle sborsato circa 8mila euro, ha capito di essere stato raggirato. Per tale motivo l’uomo si è recato presso la Guardia di Finanza e ha denunciato l’accaduto.

Grazie alla sua testimonianza, i finanzieri hanno potuto dare volto alla maga che con lo stesso modus operandi aveva raggirato altre persone. Si tratta di una sedicente 30enne di Pontecorvo.

La donna, in primis, studiava i profili dei clienti che si recavano da lei in cerca d’aiuto. Capiti i punti deboli, riusciva ad ottenere la loro fiducia e sfruttando le problematiche e i dolori delle vittime, riusciva facilmente a raggirarli. I pagamenti avvenivano attraverso delle ricariche su carte di credito prepagate, intestate anche a terze persone per evitare la tracciabilità del denaro.

Spesso, però, le persone truffate non erano in grado di pagare le somme di denaro richieste e allora, la fattucchiera passava alle minacce di maledizioni attraverso il malocchio e altre pratiche esoteriche, quali riti Voodo per la morte.