Giugliano, cittadinanza onoraria per la senatrice a vita Liliana Segre. La proposta del sindaco Pirozzi

Giugliano, cittadinanza onoraria per la senatrice a vita Liliana Segre. La proposta del sindaco Pirozzi

Decide domani il consiglio comunale. 21 i punti all’ordine del giorno, attesa per le linee programmatiche


GIUGLIANO – La senatrice a vita Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Giugliano, domani sarà il consiglio comunale a ratificare la proposta del sindaco Nicola Pirozzi. Classe 1930, la Segre è stata testimone diretta dell’orrore nazista con la deportazione al campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia, nel gennaio del ’44 con tutta la famiglia.

L’istanza di Pirozzi è motivata dalla “riconoscenza per la instancabile testimonianza contro il razzismo e la discriminazione” e per l’aver contribuito “con il proprio esempio di vita e con la propria attività a infondere la consapevolezza della necessità di perseguire i valori della tolleranza, della libertà e del rispetto della dignità altrui”.

Sarà dunque il consiglio comunale nella seduta di domani a ratificare la proposta, successivamente si valuteranno le modalità per la cerimonia che dovranno giocoforza tenere conto delle condizioni di salute della senatrice a vita – nominata dal Presidente Mattarella il 19 gennaio 2018 – e dell’evoluzione della pandemia da covid-19.

Quello sulla cittadinanza onoraria per la senatrice Segre è uno dei 21 punti all’ordine del giorno per la seduta che comincerà alle ore 10 a porte chiuse, con diretta sulla nostra pagina Facebook. Tra questi, grande attesa per le linee programmatiche con cui il sindaco illustrerà l’idea di città che lui e la sua amministrazione intendono proporre nei prossimi anni.