Giugliano, festa in villa con 100 invitati: intervengono i carabinieri

Giugliano, festa in villa con 100 invitati: intervengono i carabinieri

Scattano sanzioni e sequestro della struttura


GIUGLIANO – Nonostante i divieti imposti dal Governo per frenare la diffusione del Coronavirus e l’entrata in zona Arancione della Campania, un imprenditore napoletano ha deciso lo stesso di dare un party esclusivo per festeggiare il suo compleanno.

L’evento si è tenuto in una grande villa situata in periferia di Giugliano, tra Parete e Ischitella nella notte di sabato. Alla festa hanno preso parte circa 100 invitati tra cui comparivano modelli, ragazze immagine, professionisti del campo della moda e della ristorazione. Alcune di loro provenivano, addirittura, dalla Milano bene e altre zone del Nord Italia.

Stando a quanto riportato in anteprima da “IlMattino” l’imprenditore originario di Chiaia aveva messo a disposizione delle navette che da Piazza dei Martiri hanno accompagnato tutti i partecipanti all’immensa villa presso le campagne di Giugliano.

Posti all’esterno anche dei body guard che avevano il compito di regolare e accertare l’entrata degli invitati.  Pare, inoltre, che il festeggiato aveva pensato ad sistema di controllo via whatsapp con l’invio di foto da visionare al momento dell’arrivo alla location del party.

Mentre l’imprenditore e gli invitati si divertivano, intorno alla mezzanotte, alcune pattuglie dei carabinieri hanno fatto irruzione interrompendo il party segreto. Alla vista delle forze dell’ordine, alcuni degli ospiti della struttura hanno tentato di scappare. 22 le persone sanzionarsi.

Tra le persone identificate e multate tantissimi di età compresa tra i 25 e 30, molti dei quali privi di mascherina. Al termine del riconoscimenti, i carabinieri hanno posto sotto sequestro anche la villa in cui si stava svolgendo la festa.