Giugliano, IX edizione del Carnevale di Set Me Free: ecco come partecipare

Giugliano, IX edizione del Carnevale di Set Me Free: ecco come partecipare

“La sfida a cui ora siamo chiamati è quella di realizzare il benessere del singolo all’interno della collettività, valorizzando le identità nelle loro unicità”


GIUGLIANO – Il progetto “Cultura Open Source Laboratori, arte e cultura in libertà” dell’Associazione Set Me Free APS con la collaborazione del Comune di Giugliano in Campania, in svolgimento da Gennaio a Giugno, giunge alla sua decima edizione. L’ evento on-line dell’associazione Set Me Free si terrà in piazza  il 12 febbraio alle ore 10,30. Sarà possibile partecipare all’evento attraverso il link allegato. Al momento di festa on line prenderanno parte anche le scuole partecipanti. I festeggiamenti non si limiteranno alla suddetta data, bensì la gioia generatrice del Carnevale può essere vissuta da tutta la cittadinanza attraverso momenti di partecipazione produttiva. Sarà possibile partecipare attraverso il seguente link:

CLICCA QUI PER PARTECIPARE

Promozione dell’ecosostenibilità e del pensiero creativo; dall’altro, la valorizzazione dell’identità autentica dell’essere umano: questi gli obiettivi principali. Nel momento attuale è importante sviluppare capacità creative e sociali per far fronte alla mancata integrazione dell’identità e all’impotenza dell’individuo che caratterizzano l’attuale momento storico. E’ prevista la Formazione psicologica e artistica tramite un workshop on-line ai docenti volta a consentir loro di avere gli strumenti idonei a realizzare nei laboratori maschere con materiale di riuso e riciclo, in collaborazione con i Circoli Didattici II°, V° e VII°, con le Scuole Secondarie di I Grado “Cante” e “Gramsci”, e con la Scuola Secondaria di II Grado “Marconi”.

Partecipano all’iniziativa, inoltre, l’associazione A.S.D. Polisport Giugliano, Napoli Capitale e Culturart APS. Quest’anno il progetto viene arricchito dalla partecipazione delle testate giornalistiche “InterNapoli” , “Il Meridiano News” e “Teleclubitalia”. Attraverso la lettura del presente opuscolo si estende l’invito a tutta la Cittadinanza affinché possa partecipare gioiosamente ai festeggiamenti del Carnevale con la condivisione della propria opera, inviando sia la foto della propria maschera realizzata attraverso l’utilizzo di materiali di riciclo, sia un foglietto illustrativo contenente la descrizione dei materiali usati per la realizzazione dell’opera, agli indirizzi fb associazionesetmefree e Il Meridiano News. La scadenza per la presentazione degli elaborati è prevista il giorno 15/02/2021 alle ore 12:00.

LEGGI L’OPUSCOLO

Il tema del Carnevale di quest’anno è “l’identità nelle relazioni”. L’uomo, come ogni altro essere vivente, è da considerarsi un’identità in relazione. E’ necessario pertanto pensare l’individuo come una totalità costituita da parti dentro di sé, che, stando in relazione, acquisiscono e danno senso all’esistenza. Queste “parti” sono la descrizione della sua dimensione intrapsichica e vengono rappresentate dalla sfera emotiva, razionale, immaginativa e corporea. Allo stesso tempo l’individuo diviene parte di una totalità più grande trasformata dalla relazione con altri esseri viventi allo scopo di co-costruire e migliorare la comunità, l’ambiente e il mondo. La sfida a cui ora siamo chiamati è quella di realizzare il benessere del singolo all’interno della collettività, valorizzando le identità nelle loro unicità.

Costruiamo i nostri personaggi per pilotare l’immagine degli altri che si formano su di noi, lo facciamo con il rischio di illudere anche noi stessi credendo di essere diversi da quelli che siamo, così finendo per perdere la nostra unicità nella pretesa di diventare tutti uguali, perfetti. In tal modo rischiamo di perdere le nostre identità, svilendole in una simbiosi totalizzante con gli altri e trascurando la genuinità che permette al singolo di valorizzare la relazione con sé stessi e gli altri.

Lo scopo del Carnevale è quello di far emergere l’immagine autentica della persona con le differenti potenzialità, liberandola dal personaggio stereotipato, generato e voluto da parte di una cultura che esclude ed isola in una angoscia esistenziale. Il paradosso del Carnevale è quello di favorire tramite il mascheramento il divenire dell’autenticità. La gioia del Carnevale, resa consapevole, può e deve essere da stimolo per uno sviluppo trasformativo della realtà, dando senso e migliorando il nostro modo di stare nel mondo, che viene consolidato non solo nel giorno di festa.