Giugliano, scuole chiuse per una settimana. Pirozzi: “Misura precauzionale dovuta anche al meteo, dati confortanti”

Giugliano, scuole chiuse per una settimana. Pirozzi: “Misura precauzionale dovuta anche al meteo, dati confortanti”

Il primo cittadino ha anche vietato la sosta nelle piazze principali fino a martedì grasso

@Raffaele Silvestri

GIUGLIANO – Piazze off limits nei giorni di carnevale e san Valentino, didattica a distanza per la prossima settimana. Queste le decisioni prese dal sindaco di Giugliano, Nicola Pirozzi, con le ordinanze 9 e 10 emanate nella giornata di oggi. Due ordinanze che, come ci ha illustrato, sono “strettamente correlate, decise come misure precauzionali e nate dalla condivisione con tutti i gruppi consiliari”.

Il primo cittadino entra poi nei dettagli partendo dalla situazione scolastica: “I dati del contagio in città non sono ad un livello preoccupante, i dirigenti stanno facendo un ottimo lavoro e fatta salva qualche eccezione – con 5 o 6 casi per plesso scolastico – possiamo considerare Giugliano non coinvolta dall’allarme lanciato anche dal governatore De Luca. Nelle scuole dove si sono registrati dei casi si è intervenuto prontamente, evitando ogni rischio di focolaio”.

Perché, dunque, chiudere le scuole?

“Nel ricordare che non si tratta mai di una vera e propria chiusura, in quanto le attività didattiche proseguono regolarmente a distanza, ci tengo a ribadire che alla base della decisione non ci sono dati allarmanti. Si tratta di una misura precauzionale dovuta alle avverse previsioni meteo dei prossimi giorni, quando il termometro toccherà temperature prossime allo zero: condizioni che mal si conciliano con quell’areazione continua dei locali prevista dal protocollo. Nell’incontro con i capigruppo di maggioranza, minoranza e gruppo misto, insieme all’assessore al ramo, abbiamo ritenuto di buon senso la soluzione di sospendere le attività in presenza per questa settimana di freddo intenso. La decisione vale per le scuole statali, mentre per le parificate demandiamo ai dirigenti. Mi assumo io la responsabilità della scelta, visto che sono io a firmare le ordinanze, ma registro la convergenza di tutti i rappresentanti della città”.

Ordinanze, al plurale, anche perché prima di quella relativa alla scuola è stata emanata quella che chiude le piazze.

“Il divieto di sostare nelle piazze Matteotti, Municipio e Annunziata, nelle vie Veneto e Gigante e nei pressi del parcheggio San Giuliano è volto ad evitare pericolosi assembramenti in questi giorni in cui le ricorrenze di San Valentino e Carnevale potrebbero indurre tanti ad abbassare la guardia ed a lasciarsi andare a comportamenti poco rigorosi. Resteranno aperti gli esercizi di somministrazione di cibo e bevande potranno utilizzare esclusivamente lo spazio antistante il proprio locale con obbligo di assicurare il distanziamento tra i tavoli ed evitare la permanenza di avventori non intenti alla consumazione al tavolo. Auspico la collaborazione di tutti, mi affido al senso di responsabilità dei miei concittadini”.

Ecco le ordinanze:

Piazze

Scuole