Marano, domani la manifestazione contro la privatizzazione dell’acqua

Marano, domani la manifestazione contro la privatizzazione dell’acqua

Domani presidio al comune di Marano


MARANO – Difendiamo l’acqua pubblica, presidio al Comune di Marano sabato 6 febbraio. L’amministrazione PD di Marano ha deciso con la delibera di giunta n.148 del 29.12.2020 di svendere la gestione del Servizio Idrico Comunale per 30 anni ad una società esterna senza una gara pubblica. A questa decisione arriva la protesta dei cittadini.

Una scelta così importante che ricadrà su tutta la cittadinanza non può essere presa di tutta fretta da un’amministrazione in bilico senza partecipazione e confronto con la popolazione. L’incontro andato in scena lo scorso giovedì non ha visto le parti in causa dialogare; all’inverosimile la presenza dell’amministratore delegato della Acquedotti SCPA, che si è sostituito a sindaco e amministrazione che non sapevano neanche cosa prevedesse la loro stessa delibera. Tale atteggiamento mortifica le istituzioni e il voto di 27.000.000 di italiani che nel 2011 hanno votato il referendum in favore dell’acqua pubblica.

Per questo sabato 6 febbraio dalle 11:00 saremo sotto al Comune (piazza Escriva’) per chiedere il ritiro della delibera di Giunta n.184 e che quindi non arrivi in consiglio comunale; di male in peggio infatti l’aver calendarizzato al quarto punto dell’odg del CONS. COMUNALE DEL 9 FEBBRAIO “adesione ad Acquedotti SCPA “. Rivendichiamo inoltre l’apertura di un tavolo di confronto con i cittadini e le cittadine da noi richiesto anche al Distretto Idrico di Napoli per trovare la soluzione migliore da percorrere per la gestione dell’acqua Bene Comune, puntando a risolvere quei problemi atavici del servizio idrico quali evasione e scarsa manutenzione della rete. Comprare quote azionarie dal comune di Orta di Atella non è la strada da seguire. La nostra proposta è quella di un azienda speciale consortile che riunisca i Comuni dell’area Napoli che gestisca l’Acqua sulla scia dell’azienda pubblica ABC a Napoli. LE ALTERNATIVE CI SONO! NESSUN OBBLIGO A PRIVATIZZARE. Comitati Acqua Pubblica Area Nord e Flegrea Marano – Quarto – Mugnano – Giugliano.