Morte choc ad Afragola: noto imprenditore trovato carbonizzato nella sua auto al centro commerciale

Morte choc ad Afragola: noto imprenditore trovato carbonizzato nella sua auto al centro commerciale

L’uomo non aveva legami con la malavita: il cadavere è stato rinvenuto in seguito a una segnalazione anonima


AFRAGOLA – Ancora sotto choc la città di Afragola per la morte di Andrea Baldi: l’imprenditore è stato ritrovato carbonizzato all’interno di un’auto posta nel centro commerciale le porte di Napoli. Un corpo bruciato, martoriato, abbandonato quello del 49enne: in seguito a una segnalazione anonima, la polizia e i carabinieri sono giunti sul posto, dove hanno visionato la macabra scena.

Sono in corso le indagini da parte degli agenti del commissariato locale: tra le ipotesi, quella che Andrea sarebbe stato torturato e successivamente bruciato mentre erano ancora in vita.ma gli inquirenti non escludono nessuna pista, da quella del suicidio al tragico incidente.

Secondo le prime informazioni trapelate riguardo i contatti della vittima, non aveva precedenti e legami con la criminalità organizzata. Andrea era originario di Cardito, noto imprenditore nel settore ottico con negozi a Frattamaggiore, appassionato di sport e impegnato in passato anche nel mondo del calcio come dirigente di alcune società minori tra cui la Frattese.

Sul posto di sono anche alcuni familiari, distrutti dal dolore per la tragedia.