Mugnano, protesta all’esterno del centro commerciale degli ex dipendenti Auchan

Mugnano, protesta all’esterno del centro commerciale degli ex dipendenti Auchan

“Vediamo il nostro futuro lavorativo a tinte fosche, un anno fa eravamo considerati degli eroi”


MUGNANO – Chiusi definitivamente i battenti degli ipermercati Auchan all’interno dei centri commerciali di Mugnano e Giugliano, gli ex dipendenti che stanno confluendo nel nuovo gruppo Conad nutrono preoccupazioni e perplessità circa il loro futuro lavorativo.

“Un anno fa eravamo considerati degli eroi perché in piena pandemia stavamo garantendo l’approvvigionamento alimentare ai cittadini, adesso, malgrado il nostro settore non sia in crisi, anzi, è uno dei pochi che invece viaggia a gonfie vele, il nostro futuro occupazionale è a tinte fosche”. A parlare è Massimiliano Fusiello ad Ansa uno degli oltre cento ex dipendenti dell’Auchan di Mugnano e Giugliano finiti in cassa integrazione, che stanno manifestando all’esterno dello store Conad (ex Auchan di Mugnano).

 

“Vediamo il nostro futuro lavorativo a tinte fosche, noi che eravamo dipendenti di una multinazionale francese, una spa, – dice ancora Fusiello, che è anche componente della rsa – siamo finiti in un’operazione di uno ‘spacchettamento’ delle attività e del personale che non prevede garanzie per il nostro futuro”.

FONTE FOTO ANSA