Napoli, controlli e multe in diverse zone: nel mirino anche pub con dipendenti “in nero”

Napoli, controlli e multe in diverse zone: nel mirino anche pub con dipendenti “in nero”

La titolare è stata denunciata per omessa visita medica ai 5 dipendenti. Effettuato anche un arresto per spaccio di eroina


NAPOLI – l comando provinciale Carabinieri di Napoli ha previsto per il sabato appena trascorso un dispiegamento di militari in tutta la città volgendo particolare attenzione nelle zone della movida e dello “struscio” cittadino.

I Carabinieri della compagnia Napoli Centro hanno setacciato le strade. Sono 119 i cittadini identificati di cui oltre 40 con precedenti e 36 i veicoli controllati.

3 i parcheggiatori abusivi denunciati a piede libero e 5 ragazzi segnalati alla prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Massimo l’impegno profuso per il rispetto delle normative anti-contagio:
104 le sanzioni in totale e 3 locali chiusi.

I carabinieri della compagnia Napoli Bagnoli hanno sanzionato per mancato uso della mascherina alcuni cittadini nei pressi degli chalet e del lungomare Mergellina.

Al vomero è passata da poco la mezzanotte, i carabinieri della locale compagnia – allertati dal 112 – sono intervenuti presso un pub di via Malatesta. Lì, i militari hanno sorpreso e sanzionato 15 persone che stavano cenando oltre l’orario consentito.

La titolare è stata denunciata per omessa visita medica ai 5 dipendenti presenti che erano in “nero”. Locale chiuso per 5 giorni, imprenditrice e dipendenti sanzionati.

Carabinieri impegnati nei controlli anche nell’area Flegrea. I militari della locale compagnia hanno arrestato per spaccio un cittadino di origine africana sorpreso a bordo della sua auto nell’atto di cedere una sostanza stupefacente di tipo eroina a un acquirente segnalato alla Prefettura.

79 persone identificate, 13 di queste sono state sanzionate perché non indossavano la prevista mascherina.
45 i veicoli controllati, 4 mezzi sono stati sequestrati.