Napoli, donna accusa un malore ma gli ospedali sono centri covid: morta in strada

Napoli, donna accusa un malore ma gli ospedali sono centri covid: morta in strada

Non erano disponibili ambulanze ed i nosocomi nella zona non potevano accoglierla. Inutili i soccorsi del 118, poi chiamati d’urgenza ed arrivati sul posto assieme alla Polizia Municipale


NAPOLI – Tragedia ieri a Napoli. Una donna è deceduta a causa di un infarto, in Piazza Carlo III. La signora era in auto assieme ad un familiare. Quest’ultimo, dopo il malore avvertito dalla donna, era alla ricerca di un ospedale. Non c’erano infatti, secondo quanto emerso, ambulanze disponibili per soccorrerla ed il parente, secondo quanto emerso, avrebbe dovuto caricarla sulla propria auto. Due gli ospedali che non l’avrebbero accolta in quanto centri Covid. La testimonianza anche su un video diffuso sui social. Inutili, purtroppo, i tentativi di rianimazione e la donna è deceduta nella zona di Piazza Carlo III.

Quando sul posto sono accorsi i sanitari del 118,  i paramedici hanno potuto soltanto constatare il decesso dell’anziana. Tutti inutili i tentativi di rianimarla. Sul posto anche gli agenti della Municipale, che indagano sulla vicenda.

Marco ha documentato la scena pubblicando un video su Facebook:

“Morire d’infarto per strada dopo aver girato 2 ospedali e non essere accolti perché le strutture ospedaliere accolgono solo malati Covid. Questo è gestire l emergenza sanitaria?”.