Napoli, Gdf scopre fabbrica del falso: sequestrati 114.000 capi, nei guai la titolare

Napoli, Gdf scopre fabbrica del falso: sequestrati 114.000 capi, nei guai la titolare

Tra gli articoli contraffatti anche alcuni capi di abbigliamento e accessori di Carnevale


NAPOLI – Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nel corso di due distinti interventi, ha scoperto nel quartiere Scampia del capoluogo una fabbrica abusiva e sottoposto a sequestro nel complesso 114.000 articoli contraffatti, tra cui capi di abbigliamento e accessori di Carnevale.

In particolare, nel corso di un primo intervento, i “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego, seguendo alcune voluminose consegne portate a termine da insospettabili “fattorini”, in realtà tutti collegati allo stesso gruppo, hanno effettuato un primo sequestro, cui è seguita la perquisizione di un appartamento, che ha permesso di accertare che all’interno era stata allestita una vera e propria “fabbrica del falso” attrezzata con macchinari per la produzione di merce contraffatta e materiale utile all’assemblaggio e confezionamento. Sequestrati oltre 600 capi di abbigliamento già confezionati e pronti ad essere immessi sul mercato, tra maglie, giubbini e pantaloni dei marchi contraffatti “Adidas”, “Chanel”, “Nike”, “Gucci” “Pyrex”, scarpe e borse delle griffes “Alexander Mc Queen”, “Saucony” e “Timberland” ed oltre 28.000 tra etichette, cerniere, scatole per scarpe e buste.  Denunciata la titolare, una 31enne di Napoli, per contraffazione e ricettazione.