Napoli, Osimhen choc dopo lo scontro con Romero: “Dove mi trovo? Non ricordo niente”

Napoli, Osimhen choc dopo lo scontro con Romero: “Dove mi trovo? Non ricordo niente”

Attimi di panico quelli vissuti ieri dai giocatori e tutti i presenti a seguito della brutta caduta in campo dell’attaccante


NAPOLI – A far trapelare le indiscrezioni sullo stato di Osimhen, dopo lo scontro subito ieri con Romero nella partita contro l’Atalante, è stata La Gazzetta dello Sport. Un grosso spavento e un trauma cranico, sono stati questi gli esiti degli esami all’ospedale Papa Giovanni XXIII dove l’attaccante del Napoli è stato trasportato dopo essere caduto male in campo e aver battuto la testa. Ebbene l’attaccante aveva perso i sensi, ed ha ripreso conoscenza solo mentre veniva trasportato in ospedale. Ed è proprio in quegli attimi che i medici sono stati sorpresi dal vedere il calciatore in uno stato di quasi totale incoscienza.

Così si legge sull’edizione odierna del noto quotidiano sportivo: “Gli esami strumentali evidenziano un trauma cranico dovuto alla botta data sul terreno di gioco. Una condizione che non ha permesso al giocatore di rientrare a Napoli insieme ai compagni. Osimhen, infatti, è stato trattenuto in ospedale e resterà sott’osservazione per le prossime 24 ore. Una misura precauzionale, in ogni modo, che viene adottata dai sanitari in presenza di un trauma importante come quello che ha subito l’attaccante del Napoli che, dopo aver battuto la testa, è rimasto incosciente per un paio di minuti. È ipotizzabile che il suo rientro avverrà nella giornata di oggi e domani potrebbe già essere a Castel Volturno. Resta da capire se potrà allenarsi”.