Raccolta fondi nell’area nord di Napoli: Mattia, 3 anni, ha un grave problema all’orecchio

Raccolta fondi nell’area nord di Napoli: Mattia, 3 anni, ha un grave problema all’orecchio

L’appello di papà Luca e mamma Marianna: “Aiutateci, piccoli mattoni possono costruire grandi case”


NAPOLI – Una raccolta fondi per aiutare il piccolo Mattia. L’appello è arrivato, ai primi di febbraio, dall’area nord di Napoli, quartiere secondigliano. Il piccolo, che ha soltanto 3 anni, è nato con un’atresia lato destro dell’orecchio, che potrebbe compromettere la normale crescita del bambino. I genitori, Luca Grasso e Marianna Allozzi hanno organizzato una raccolta fondi per le cure necessarie.

“I dottori – spiegano la mamma ed il papà di Mattia – ci dissero subito che lui non sentiva e che quindi avremmo dovuto affrontare tante problematiche e che al 90% non aveva nemmeno il condotto uditivo perchè nei casi di atresia o microtia non si forma, quindi ogni ostacolo per noi era un enorme muro da superare, anche perchè non avevamo mai sentito parlare di questa malformazione . Abbiamo pianto tante notti e ci siamo preoccupati su ogni minima cosa, ma ciò che più ci ha preoccupato e ci tormenta ancora è l’affrontare la sua infanzia e l’ affacciarsi a questo mondo che presenta mille ostacoli e difficoltà.

Per cercare di garantirgli una vita migliore e un approccio più semplice  a questa vita ancora più difficile ci siamo messi a cercare a documentarci e a confrontarci con tanti professionisti del settore, e dopo tante ricerche abbiamo trovato un solo dottore che lavora a Los Angeles purtroppo è l’unico che possa ricostruire il condotto uditivo in modo del tutto naturale anche esteticamente,

Abbiamo fatto una videochiamata per sapere come affrontare questo percorso…ma le spese sono davvero tante, con cifre purtroppo non alla nostra portata perchè siamo semplici lavoratori e  non ce lo possiamo  permettere.
Così abbiamo deciso di rivolgerci a voi confidando nel vostro buon cuore e ovviamente nelle vostre piccole possibilità perchè sono anche quelle che possono costruire il futuro di Mattia.

Piccoli mattoni possono costruire grandi case.

GRAZIE a tutti coloro che leggeranno e appoggeranno la nostra storia anche solo divulgandola! mamma Marianna e papà Luca”.

L’obiettivo fissato per la raccolta fondi, partita ai primi giorni di febbraio, è di 90mila euro. Al momento ne sono stati raccolti

CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALLA RACCOLTA FONDI