Schianto frontale tra moto e bici: Alessio muore a 42 anni, domani i funerali

Schianto frontale tra moto e bici: Alessio muore a 42 anni, domani i funerali

E’ ancora in corso l’inchiesta per omicidio stradale nei confronti del motociclista elitrasportato e ricoverato con ferite gravi


TREVISO – Si terranno domani, venerdì 19 febbraio, a Signoressa di Trevignano, in provincia di Treviso, i funerali di Alessio Massaro, il 42enne residente a Montebelluna che il 6 febbraio scorso è morto scontrandosi frontalmente con una moto scendendo la Cima Grappa con la sua bicicletta da corsa.

Dopo l’approfondito esame autoptico la salma è stata restituita ai famigliari che potuto disporre le esequie che si svolgeranno domani alle 10 nella chiesa parrocchiale di Signoressa, la frazione di Trevignano dove è originaria la sua famiglia.

Una morte che ha lasciato nello sconforto papà Luigi, la mamma Bertilla (conosciuta come infermiera all’ospedale di Montebelluna) e il fratello Samuele.

Alessio Massaro, informatico, si era trasferito da 9 anni a Montebelluna, quando ha iniziato a lavorare al centro elaborazione dati del Consorzio di Bonifica Piave. Non era sposato e aveva una grandissima passione per la bicicletta.

L’incidente era avvenuto intorno alle 12,30, nel territorio di Semonzo del Grappa, sul quarto tornante della salita per il Monte Grappa.

E’ ancora in corso l’inchiesta per omicidio stradale nei confronti del motociclista, un 42enne di Musile di Piave, elitrasportato e ricoverato con ferite gravi all’ospedale di Vicenza, mentre per il coetaneo montebellunese non c’era stato nulla da fare e dopo un vano tentativo di rianimarlo i soccorritori non avevano potuto far altro che constatarne il decesso.

FONTE: QUOTIDIANODELPIAVE.IT