Sonia uccisa brutalmente a coltellate in strada: catturato l’ex fidanzato

Sonia uccisa brutalmente a coltellate in strada: catturato l’ex fidanzato

L’uomo, 39enne, originario del napoletano, già noto alle forze dell’ordine, era in fuga: l’accusa è di aver commesso il folle omicidio


ITALIA – E’ stato catturato questa mattina il presunto responsabile dell’omicidio di Sonia Di Maggio, la 29enne uccisa a coltellate ieri sera a Minervino di Lecce mentre era in compagnia del suo fidanzato. Si tratta dell’ex fidanzato, un 39enne di Torre Annunziata, in provincia di Napoli. L’uomo sarebbe stato fermato dagli agenti del commissariato di Otranto, mentre a piedi cercava di raggiungere un mezzo con il quale allontanarsi dalla zona.

Si chiama Salvatore Carfora , ha 39 anni ed era ricercato da ieri sera. Lo hanno fermato non lontano dalla via in cui la vittima è stata accoltellata a morte dopo una lite. Carfora era già noto alle forze dell’ordine: lo scorso 19 giugno era uscito dall’ospedale psichiatrico giudiziario di Aversa.

Quando è stato fermato, il sospettato aveva ancora gli indumenti e lo zainetto che avrebbe indossato nel momento in cui ha commesso il folle e brutale gesto. Si cerca l’arma del delitto. L’uomo, a quanto si apprende, era da poco uscito dal carcere dove era stato rinchiuso per aver ferito a coltellate un parcheggiatore abusivo nel corso di una lite. Attualmente si trova in commissariato per essere interrogato dagli inquirenti.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK