Studente positivo al Covid: sindaco campano chiude scuole elementari e proroga Dad

Studente positivo al Covid: sindaco campano chiude scuole elementari e proroga Dad

Il primo cittadino ha anche deciso per lo stop agli scuolabus


CASERTANO – In seguito all’apertura delle scuole e ad un caso all’interno di una classe della primaria, il sindaco di Francolise, Geatano Tessitore, ha deciso di prorogare la didattica a distanza per gli alunni delle scuole elementari per altri 7 giorni.
Il primo cittadino ha deciso di interrompere anche i trasporti scolastici, considerati tra i primi veicoli di contagio del virus in ambito scolastico. Di seguito le parole del sindaco:
“Questi sono momenti in cui tutti siamo chiamati ad ad avere un grande senso di responsabilità e soprattutto di comprensione, solidarietà e scelte condivise – spiega Tessitore – Purtroppo ci aspettavamo la ripresa dei contagi dopo il periodo Natalizio e puntualmente sono arrivati. Finalmente è iniziata la campagna Vaccinale, ma per avere i risultati dovremo aspettare almeno altri mesi”.
“Nel frattempo non dobbiamo minimamente abbassare la guardia, anzi dobbiamo aumentarla – continua – Lo scenario muta giorno per giorno e noi siamo chiamati a prendere decisioni rapide, ma nello stesso tempo efficaci. I contagi nel nostro comune erano sotto il livello di guardia, e sicuramente sotto controllo, per questo motivo, abbiamo deciso di seguire le direttive ministeriali e Regionali, aprendo le scuole come da calendario, convinti della necessità di garantire ai nostri figli la didattica in presenza”.
“Ma non possiamo nel contempo non essere attenti alla salvaguardia della salute dei nostri figli e della comunità intera – spiega il primo cittadino –  Tenendo presente queste due esigenze primarie e alla luce degli ultimi eventi, ho disposto la chiusura della didattica in presenza della sola scuola primaria, per sette giorni, e sospensione del servizio comunale dello scuolabus. Grazie anche al grande impegno del Preside e del corpo docente e non docente, che qui ringrazio, le nostre scuole sono organizzate benissimo e i nostri figli sono più al sicuro lì che uscendo con gli amichetti”.
“Il trasporto invece credo vada per il momento sospeso – ha concluso –  Grazie al lavoro dell’ASL, in collaborazione con l’assessore Lanna, tutti quelli che hanno avuto contatti diretti con un positivo, sono stati informati e messi in quarantena. Chiedo a voi tutti massima comprensione e collaborazione, perché solo così potremo uscire da questo incubo”.