Tragedia in Campania, Raffaele morto a 17 anni a causa di una bronchite: il tampone è negativo

Tragedia in Campania, Raffaele morto a 17 anni a causa di una bronchite: il tampone è negativo

Sembrava avesse solo una brutta influenza ma purtroppo non è stato così


SALERNO – La tragedia ha colpito la comunità di Salerno: Raffaele Coppola, di soli 17 anni, ha perso la vita ieri probabilmente a causa di un arresto respiratorio. Il ragazzo, originario di Castiglione del Genovesi, sembrava avesse solo una brutta influenza ma purtroppo non è stato così.

A riportare la notizia è il Mattino e, secondo quanto reso noto, il giovane aveva contratto una forte bronchite da qualche giorno, peggiorata nelle ultime ore con diversi episodi di dispnea e difficoltà respiratorie. Con la comparsa della febbre è stato ritenuto necessario effettuare il tampone per verificare se si trattasse o meno di Covid-19 ma Raffaele è risultato negativo.

Con il progressivo aggravarsi delle sue condizioni di salute, i genitori del 17enne hanno immediatamente allertato i sanitari del 118 ma il giovane non è stato portato in ospedale, non è chiaro se per scelte personali o perché non era stato ritenuto necessario dagli operatori sanitari. Il giovane si è spento ieri mattina e i soccorritori del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Raffaele Coppola frequentava il terzo anno del liceo De Sanctis, indirizzo scientifico, dove la notizia si è diffusa rapidamente lasciando sconvolti compagni di classe e insegnanti. In moltissimi, appena appresa la tragedia, hanno cercato di far sentire la propria vicinanza alla famiglia del ragazzo. Non è stato ritenuto necessario avviare attività investigative, la sua salma è libera presso l’abitazione in cui Raffaele viveva con i genitori e la sorella.