AstraZeneca, infermiera 27enne muore mezz’ora dopo il vaccino: aperta inchiesta

AstraZeneca, infermiera 27enne muore mezz’ora dopo il vaccino: aperta inchiesta

La 27enne, come riferito dai familiari, non aveva patologie pregresse


GEORGIA – Un’infermiera georgiana, Megi Bakradze, 27 anni, è morta   dopo essere stata vaccinata con il vaccino AstraZenecanella città di Akhaltsikhe. Lo riporta l’agenzia Reuters. Mezz’ora dopo aver ricevuto la sua prima iniezione – il 18 marzo scorso -, è andata in shock anafilattico ed è finita in coma. In Georgia la notizia è rimbalzata ovunque, creando timori e polemiche nonostante le rassicurazioni del ministero dalla salute, dell’Oms e dell’Ema.

La ragazza è stata subito trasportata a Tbilisi ma i medici non sono riusciti a salvarla. La 27enne, come riferito dai familiari, non aveva patologie pregresse. Tra le probabile cause come dichiarato da Levan Ratiani, direttore del First University Hospital di Tbilisi, potrebbe essere stato causato da una grave reazione allergica al vaccino. Levan Ratiani ha dichiarato: “La morte di Megi Bakradze è stata molto probabilmente il risultato di una grave reazione allergica al vaccino, ma questo è un effetto collaterale molto raro”. Intanto è partita un’inchiesta e dopo l’incidente, le autorità sanitarie hanno disposto subito una sospensione della vaccinazione nella parte alta montagnosa della regione dell’Agiaria.