Colpì la compagna con una mazza da baseball davanti al figlio minorenne: 57enne a processo

Colpì la compagna con una mazza da baseball davanti al figlio minorenne: 57enne a processo

L’uomo avrebbe tentato anche di strangolare la donna


SALERNITANO – Accusato di maltrattamenti in famiglia, un 57enne di Castel San Giorgio è ora a finito a processo. Durante uno dei suoi tanti momenti di violenza, l’uomo colpì la compagna con una mazza da baseball, davanti ala figlio minorenne, facendola finire in ospedale con una costola fratturata.

A denunciare gli episodi di violenza, datati tra il 2015 e il 2016, fu la compagna dell’uomo stanca e terrorizzata dal comportamento del compagno. Recatasi dai carabinieri, la donna raccontò tutte le aggressioni subite da lei e quelle subite passivamente dal figlio minorenne, in quanto tutti i maltrattamenti avvenivano davanti gli occhi spaventati del piccolo.

Tra gli episodi denunciati ai carabinieri, oltre a pugni e calci sferrati con violenza verso la vittima, l’uomo avrebbe anche tentato di strangolare la donna, colpita in seguito al costato con una mazza da baseball; colpo violento che le causò una rottura della costola che rese necessario il ricovero in ospedale.

L’uomo dovrà ora rispondere a tali reati davanti la Procura di Nocera Inferiore, che ha aperto un processo nei confronti dell’uomo.