Coronavirus, la zona gialla è lontana. Italia in rosso o arancione dopo Pasqua

Coronavirus, la zona gialla è lontana. Italia in rosso o arancione dopo Pasqua

Potrebbero tornare in classe tutti i bambini fino alla prima media, anche nelle zone rosse


ITALIA – Ripristinare o meno dal 7 aprile le zone gialle, “sospese” dall’attuale decreto legge Covid. È l’ipotesi che si valuterà nei prossimi giorni, in vista dell’aggiornamento delle misure anti contagio che scadono il 6 aprile.

Una delle ipotesi più accreditata è che dopo Pasqua l’Italia rischi di rimanere divisa tra l’arancione e il rosso.

Una opzione più largamente condivisa in maggioranza è che dal 7 aprile tornino in classe tutti i bambini fino alla prima media, anche nelle zone rosse. Ma anche su questo punto la discussione sarebbe aperta.

Una riunione della cabina di regia del premier con i ministri sul Covid potrebbe tenersi a breve, forse venerdì, ma ad ora non ci sono convocazioni ufficiali. È comunque difficile, spiegano diverse fonti, che una decisione finale sulle misure del decreto sia presa prima della prossima settimana, quando si valuterà sulla base dei dati aggiornati del monitoraggio.

Se venissero ripristinate le zone gialle potrebbe tornare in campo anche l’ipotesi di riapertura dei cinema e teatri che era ipotizzata dall’ultimo dpcm per il 27 marzo ma che sarebbe comunque condizionata a un parere del Cts.