Napoli, incidente sul lavoro alla Circumvesuviana: Salvatore lascia la moglie e una figlia piccola

Napoli, incidente sul lavoro alla Circumvesuviana: Salvatore lascia la moglie e una figlia piccola

Il capostazione avrebbe compiuto 42 anni tra pochi giorni


NAPOLI – Salvatore Brancaccio, questo il nome del capostazione dell’Eav deceduto ieri alla circumvesuviana di Napoli. Avrbbe compiuto 42 anni tra qualche giorno, originario di Torre del Greco lascia la moglie e una figlia piccola.  L’uomo ha perso la vita ieri in un incidente sul lavoro, avvenuto in via Botteghelle a Napoli. Un operaio è rimasto ferito ed è stato ricoverato in ospedale.

Secondo una prima ricostruzione in zona, dove c’è un’area di smistamento dei convogli della Circumvesuviana, si stava procedendo ad una operazione di bonifica e pulizia. Opera affidata ad una ditta esterne all’Eav, l’Ente Autonomo Volturno che si occupa anche di trasporto pubblico. Il camion, che era fermo, per cause ancora in corso di accertamento, ha preso la corsa travolgendo alcune persone che erano dinanzi, tra cui il capostazione che è poi deceduto. Non si esclude che l’uomo, insieme con l’operaio, possa aver tentato di fermare il mezzo venendo travolto dal mezzo fuori controllo e senza conducente. ” Un incidente assurdo, qualunque parola è fuori luogo – dice il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio – solo sgomento. Per quel che vale non lasceremo senza sostegno materiale la famiglia”. (ANSA).

LEGGI ANCHE

 

Napoli, incidente su lavoro nella stazione della Circumvesuviana: muore capostazione