Ornella uccisa a coltellate nella notte, il compagno finisce in carcere

Ornella uccisa a coltellate nella notte, il compagno finisce in carcere

Un omicidio «aggravato dalla premeditazione, dalla crudeltà e dall’aver commesso il fatto nei confronti di persona con la quale era legato da relazione affettiva».


NAPOLI – Gli agenti della Squadra Mobile hanno  eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di Pinotto Iacomino, ritenuto gravemente indiziato dell’omicidio della compagna Ornella Pinto.

Un omicidio «aggravato dalla premeditazione, dalla crudeltà e dall’aver commesso il fatto nei confronti di persona con la quale era legato da relazione affettiva».

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, hanno permesso di acquisire gravi indizi a carico dell’indagato sull’omicidio di Ornella, uccisa con 15 coltellate alle ore 4,00 del 13 marzo scorso nella sua abitazione in via Cavolino a Napoli.